Translate

mercoledì 18 gennaio 2017

In Calabria, nuovo Master sull'analisi sensoriale dell'olio extravergine da olive: dall'oliva, all'olio da olive.

Theatro del Gusto di Campora San Giovanni (CS) è lieto di presentare la nuova edizione 2017 del master sull'olio extravergine da olive, tenuto dal noto capo panel internazionale Antonio Giuseppe Lauro che presidierà il 23 Gennaio una serata di presentazione gratuita aperta a tutti.
Per partecipare basta solo prenotare il posto, sedersi comodamente e apprendere tutto il percorso che è stato disegnato per questo Master. Nulla dopo sarà come prima, garantiscono da Theatro del Gusto, dopo il master il proprio approccio all'extravergine ed il modo di consumare l'oro verde cambierà radicalmente per sempre. 
Si possono richiedere info a riguardo direttamente a: info@theatrodelgusto.com
Si ricorda che per partecipare il 23 gennaio è obbligatoria la prenotazione.
Ente organizzatore: Theatro del Gusto
Responsabile del master: Capo Panel Dr Antonio G. Lauro
Lezioni: n. 8 (8 gg) con esame finale.
Luogo: Sala multimediale Theatro del Gusto
Date delle lezioni: 30 Gennaio, 13 e 27 Febbraio; 13 e 27 Marzo; 10 e 18 Aprile; 1 Maggio.
Orario: dalle 18.00 alle 20.00 (ancora da confermare)
Al termine del Master verranno consegnati diplomi di partecipazione al "Master sull'analisi sensoriale dell'olio extravergine da olive: dall'oliva, all'olio da olive".
Evento in collaborazione con il concorso oleario internazionale Domina-IOOC.
PROGRAMMA DEL CORSO
Giorno 1
Prova d'ingresso. Nozioni di olivicoltura moderna.
Approccio alle tecniche di assaggio dell'olio extra vergine da olive.
Assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva nelle varie tipologie commerciali.
Giorno 2
La trasformazione delle olive in frantoio.
Assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva nelle varie tipologie commerciali.
Giorno 3
L'analisi sensoriale dell'olio da olive. Il Panel e l'assaggio.
Assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva nelle varie tipologie commerciali.
Giorno 4
La chimica dell'olio vergine da olive.
Assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva nelle varie tipologie commerciali.
Giorno 5
Olivicoltura e olio: un po' di storia. Olio extravergine da olive e salute.
Abbinamenti Olio/Cibo. Assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva calabresi.
Giorno 6
L'olio da olive e' sempre extravergine? Origine dei pregi e dei difetti.
Il patrimonio varietale italiano. Assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva italiani.
Giorno 7
La conservazione dell'olio. L'etichettatura.
Il patrimonio varietale nel mondo.
Assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva internazionali.
Giorno 8
Prova finale: Test di riconoscimento di 3 campioni, con eventuale individuazione dei campioni difettati, nonché del tipo e dell’intensità degli attributi. Discussione, in plenaria, sul raggiungimento degli obiettivi e valutazione dei risultati conseguiti. Esercitazione sull'uso delle schede: scheda ufficiale, schede concorsuali, scheda a "ragno". Prove pratiche di valutazione sensoriale degli oli vergini da olive: assaggio guidato di n. 5 oli d'oliva nelle varie tipologie commerciali. Prove selettiva di valutazione fisiologica. Prova di selezione sensoriale. Valutazione fisiologica col metodo classificazione di intensità. Presentazione dei risultati finali delle prove selettive di valutazione fisiologica e delle prove di selezione sensoriale. Chiusura del corso. Proclamazione degli allievi idonei e non idonei (in base a: superamento prova selettiva; non aver collezionato più del 25% di ore di assenza).
Note:
- Avremo ospiti noti produttori calabresi.
- Seguirà una lezione di recupero generale tra Maggio e Giugno.
- Visti i numerosi impegni del Dottor Lauro, qualche lezione potrebbe cambiare data.
Il Responsabile di Theatro del Gusto
Michele Ruperto
Sommelier professionista A.I.S.

lunedì 16 gennaio 2017

Dal 3-5 Febbraio 2017 a Fermo torna enoliexpo adriatica.


Torna nel mese di febbraio 2017 (dal 3 al 5) la manifestazione Enoliexpo Adriatica.
L'evento dedicato interamente alle filiere del vino e dell'olio e giunto alla sua terza edizione, vedrà in esposizione tutti i macchinari, le attrezzature, i prodotti e i servizi per l'olivicoltura e l'industria olearia, la vitivinicoltura e l'enologia.
La fiera nazionale, presenta un'area espositiva importante, completata da un ricco programma convegnistico, corsi di formazione e di aggiornamento professionale, organizzati da associazioni di categoria e testate specializzate, che vedranno la partecipazione dei più autorevoli esperti italiani.
Ecco di seguito alcuni titoli e le tematiche di convegni , oltre ad un'area dedicata a Focus delle Aziende, dove si alterneranno approfondimenti e presentazioni delle novità di mercato di alcune aziende espositrici
Novità su convegni per i settori vino e olio:
Venerdì 3 febbraio
Ore 10,30 “Qualità degli oli extravergine di oliva ed innovazione di processo”
Unaprol, Coldiretti Marche
Ore 15,00 “Food Brand Marche: la qualitá come valore condiviso”
IME - Istituto Marchigiano di Enogastronomia
Sabato 4 febbraio
Ore 09,30 “La difesa dell’olivo da fitofagi emergenti: la tignola e la cecidomia”
Dow Agrosciences
Ore 11,00 “Meccanizzazione integrale e sensoristica per l’olivicoltura del 3° millennio”
Assoprol Umbria
Ore 15,00 “Global Warming: tecniche per contrastare gli effetti negativi in vigneto” Defogliatura tardiva, rifinitura posticipata, uso di antitraspiranti e altre soluzioni per non penalizzare la qualita’ della vendemmia
Terra e Vita
Domenica 5 febbraio
ore 10,30 “Vino, gli ingredienti in etichetta” Lieviti non saccharomyces, chiarificanti non allergenici: ricette alternative con un occhio alle nuove esigenze dei consumatori
VVQ, Vignevini & Qualità

Per maggiori informazioni: www.enoliexpo.com
Convegni 2017: www.enoliexpo.com/conv_2017.php
Le Aziende Raccontano: www.enoliexpo.com/raccontano.php 

giovedì 12 gennaio 2017

Corsi per l'ottenimento del certificato di abilitazione all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari.

L'Azienda Regionale per lo Sviluppo dell'Agricoltura Calabrese (ARSAC) sede di Palmi (RC), organizza per questo inizio di anno 2017 alcuni "Corsi per il rilascio e il rinnovo delle abilitazioni (Patentino) per gli utilizzatori professionali e per le abilitazioni all’attività di consulente", così come previsto dalle linee guida approvate dalla Regione Calabria (Delibera n. 308 del 27/08/2015, pubblicata sul BURC n° 62 del 28 settembre 2015 - applicazione del Piano di Azione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari ai sensi della direttiva 2009/128/CE e DL n. 150 del 14/08/2012).
I corsi, organizzati in collaborazione con il Servizio Fitosanitario della Regione Calabria Area Portuale Gioia T., coinvolgeranno gli agricoltori dell’area del basso tirreno reggino-piana di Gioia Tauro.
Ogni corso, strutturato su 11 lezioni, impegnerà gli allievi in materie che spazieranno dalla nuova normativa sui fitofarmaci, con cenni sulla salubrità dei prodotti agricoli, salvaguardia ambientale e tutela della salute dei consumatori.
Requisiti di accesso ai corsi:
Utilizzatori professionali: possono accedere ai corsi i soggetti con 18 anni compiuti che intendono utilizzare i prodotti fitosanitari nel corso di un’attività professionale, compresi gli operatori e i tecnici, gli imprenditori e lavoratori autonomi, sia nel settore agricolo sia in altri settori.
Consulenti: possono accedere ai corsi i soggetti con età minima di 18 anni in possesso di diplomi o lauree in discipline agrarie e forestali, anche triennali.
Per il rilascio del Certificato di Abilitazione è necessaria la frequenza di un corso di formazione di base della durata di 20 ore e il superamento dell’esame finale.
Per il rinnovo del Certificato di abilitazione è necessario seguire dei percorsi formativi e di aggiornamento della durata di almeno 12 ore.
Soggetti esentati dall’obbligo della frequenza ai corsi di formazione per utilizzatori professionali:
1) Sono esentati dall’obbligo di frequenza del corso di formazione per utilizzatori, i soggetti in possesso di diploma di istruzione superiore di durata quinquennale ad indirizzo agrario o di laurea, anche triennale, nelle discipline agrarie e forestali, biologiche, naturali, ambientali, chimiche, farmaceutiche, mediche e veterinarie.
Ai fini dell’acquisizione della suddetta abilitazione, i soggetti interessati sono comunque tenuti a superare l’esame di abilitazione.
2) Sono esentati dall’obbligo di frequenza del corso di formazione e dall’esame, i soggetti in possesso di diploma di istruzione superiore di durata quinquennale ad indirizzo agrario, di laurea anche triennale, nelle discipline agrarie e forestali, in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione.
Questi i prossimi appuntamenti:
Corso: N. 1/17 Oppido Mamertina
Luogo di svolgimento: Locali del Consiglio comunale di Oppido M.
Data avvio corso: 12 Gennaio 2017 ore 15:30
Costo del corso: Gratuito
---
Corso: N. 2/17 Oppido Mamertina
Luogo di svolgimento: Locali del Consiglio comunale di Oppido M.
Data avvio corso: 12 Gennaio 2017 ore 17:30
Costo del corso: Gratuito
---
Corso: N. 3/17 Barritteri di Seminara
Luogo di svolgimento: Locali della delegazione comunale di Seminara a Barritteri.
Data avvio corso: 13 Gennaio 2017 ore 17:00
Costo del corso: Gratuito
---
Corso: N. 4/17 Palmi
Luogo di svolgimento: Locali dell'Istituto Tecnico Agrario di Palmi.
Data avvio corso: Febbraio 2017
Costo del corso: Gratuito
---
Corso: N. 5/17 S. Eufemia d'A.
Luogo di svolgimento: Locali del Consiglio comunale di S. Eufemia d'A..
Data avvio corso: Febbraio 2017
Costo del corso: Gratuito

Per l'inoltro delle domande di partecipazione e per le informazioni sui corsi rivolgersi a:
ARSAC Calabria - Ufficio di Palmi
Via Oberdan, 28 - 89015 Palmi (RC) - Tel. 0966 21926 - e-mail: aglauro@tiscali.it

giovedì 5 gennaio 2017

Manifestazione di interesse per le aziende olearie Italiane, Spagnole, Portoghesi e Greche. Expression of interest for Italian, Spanish, Portuguese and Greek olive oil producers.

Manifestazione di interesse per le aziende olearie Italiane, Spagnole, Portoghesi e Greche.

Carissimi amici,

il 4 febbraio prossimo prenderà il via, a New York, l’attesissimo corso – su tre livelli – per Olive Oil Sommelier (info: https://www.oliveoilschool.org).
L’Olive Oil Program ICC Sommelier Certification, organizzato dalla rivista Olive Oil Times, attraverso il suo Education Lab ed in collaborazione con l’International Culinary Center, prevede nel corso dei 7 giorni di programma una copiosissima serie di assaggi di eccellenze olearie internazionali.
In considerazione che solamente nelle lezioni da me dirette si assaggeranno circa 45/50 differenti extravergine, si fa richiesta alle aziende di ITALIA, SPAGNA, PORTOGALLO e GRECIA di campioni di EVOO da utilizzare a New York nel corso della nuova edizione del “Certification Course for Olive Oil Sommeliers”.
Quanti interessati a partecipare con i loro extravergine possono contattarmi qui sul blog, per e-mail (aglauro@tiscali.it) o per telefono (fornirò il numero in privato).
Si ricorda alle aziende interessate a far partecipare i propri extravergine a queste lezioni che occorre manifestare CON IMMEDIATEZZA la propria disponibilità ad inviare i campioni (2 o 3 bottiglie da 500 ml), in quanto questi dovranno arrivare presso la mia abitazione entro e non oltre il 20 Gennaio 2017, data nella quale i campioni saranno spediti negli Stati Uniti per raggiungere la sede del corso (http://www.internationalculinarycenter.com/)
Tra le centinaia di varietà italiane, greche, spagnole e portoghesi, queste le tipologie prescelte da utilizzare nel corso dei sette giorni di lezione (Regione d’origine e varietà):
SPAGNA
PICUAL, BLEND, HOJIBLANCA, ARBEQUINA, PICUDO, CHANGLOT REAL, ARBOSANA, ALTRE (MAX 2).
ITALIA
LECCIO DEL CORNO, FRANTOIO, MORAIOLO, BLEND (n. 4), CORATINA, ORTICE, CAROLEA, CASALIVA, MIGNOLA, OGLIAROLA SALENTINA, TAGGIASCA, LECCINO, ITRANA, NOCELLARA (ETNEA, BELICE, MESSINESE), BIANCOLILLA, PERANZANA, PISCIOTTANA, TONDA IBLEA, OTTOBRATICA, GROSSA DI CASSANO, ALTRE (MAX 4).
GRECIA
KORONEIKI, HALKIDIKI, BLEND, ALTRE (MAX 1).
PORTOGALLO   
VERDEAL TRANSM., BLEND, ALTRE (MAX 1).

Expression of interest for Italian, Spanish, Portuguese and Greek olive oil producers

Dearest friends,

Next February 4th will starts in New York, the highly anticipated course - on three levels - for Olive Oil Sommelier (info: https://www.oliveoilschool.org).
The Olive Oil Sommelier Certification Program ICC, organized by the magazine Olive Oil Times, through its Education Lab and in collaboration with the International Culinary Center, expected during the 7-day program a copious series of tastings of international EVOO excellence.
Considering that only in my lessons we will taste 45/50 different extra virgin, I request to the companies from ITALY, SPAIN, PORTUGAL and GREECE to send EVOO samples to be used in New York during the new edition of the "Certification Course for Olive Oil sommeliers ".
Those interested in participating with their extra virgin can contact me here on Blog, by e-mail (aglauro@tiscali.it) or by phone (I will provide the number in private).
It reminds to the companies interested to offer their own extra virgin for these lessons that one must express WITH IMMEDIACY its willingness to send samples (2 or 3 500-ml bottles), as these will have to arrive at my cellar no later than the January 20, 2017, date in which the samples will be shipped to the US to reach the venue of the course (http://www.internationalculinarycenter.com/)
Among the hundreds of varieties Italian, Greek, Spanish and Portuguese, these are the types selected for use during the seven days of lessons (Region of origin and variety):
SPAGNA
PICUAL, BLEND, HOJIBLANCA, ARBEQUINA, PICUDO, CHANGLOT REAL, ARBOSANA, OTHERS (MAX 2).
ITALIA
LECCIO DEL CORNO, FRANTOIO, MORAIOLO, BLEND (n. 4), CORATINA, ORTICE, CAROLEA, CASALIVA, MIGNOLA, OGLIAROLA SALENTINA, TAGGIASCA, LECCINO, ITRANA, NOCELLARA (ETNEA, BELICE, MESSINESE), BIANCOLILLA, PERANZANA, PISCIOTTANA, TONDA IBLEA, OTTOBRATICA, GROSSA DI CASSANO, OTHERS (MAX 4).
GRECIA
KORONEIKI, HALKIDIKI, BLEND, OTHERS (MAX 1).
PORTOGALLO
VERDEAL TRANSM., BLEND, OTHERS (MAX 1).

mercoledì 4 gennaio 2017

L'Agea si modernizza.

La tecnologia aiuterà gli agricoltori che hanno avuto accesso alle misure del PSR?
Da oggi disponibile, sia per Android sia per iOS, la nuova App Agea che permette, per la prima volta, agli agricoltori di seguire lo stato di avanzamento della loro domanda.
Con un sistema a semaforo sono indicate le pratiche corrette o le eventuali anomalie che possono essere risolte contattando i CAA di riferimento o direttamente Agea.
L'APP AGEA è stata realizzata con l'obiettivo di agevolare e velocizzare i rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione, nell'ambito del "Piano Agricoltura 2.0 - Servizi innovativi per semplificare", che introduce misure per diminuire la quantità di carta e il peso della burocrazia nell' agricoltura italiana.
L'APP AGEA può essere scaricata dagli store dei principali vendor (App Store, Play Store) ed installata sul proprio dispositivo mobile.
Le funzionalità attivabili sull'APP AGEA sono legate alle autorizzazioni dell'utente collegato ed il menù è personalizzato: i dati sono resi disponibili sul dispositivo mobile con le stesse regole di accesso e disponibilità applicati alla navigazione su web. Sono utilizzabili anche funzioni rapide di accesso alle informazioni di ciascuna "Domanda di pagamento" presentata, mediante la scansione del barcode o delQrcode stampato sul modello.
L'agricoltore può utilizzare le funzioni dell'APP AGEA, autenticandosi con le proprie credenziali di accesso al SIAN.Che fate, la scaricate?

Eventi nel mondo dell'olio da olive in Gennaio 2017.-

Eventi sul mondo dell'olio da olive (corsi amatoriali, degustazioni, fiere, concorsi...).
Qui di seguito, una panoramica su di una serie di eventi dedicati al mondo dell'olio da olive (corsi amatoriali, degustazioni, fiere di settore, cene tematiche, concorsi oleari, approfondimenti, ecc.) del mese di gennaio 2017.
Vasta è la scelta, a voi la decisione su dove andare e quali eventi preferire. Noi ne suggeriamo solo alcuni... Da voi aspettiamo gli altri! Come? Semplice! Inviando una e-mail a: aglauro@tiscali.it

ARSAC Calabria - Ufficio di Palmi (RC)
Corsi per l'ottenimento del certificato di abilitazione all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari.
In provincia di Reggio Calabria, versante del basso tirreno reggino, nuovi 8 corsi per l'ottenimento del Certificato di abilitazione all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari (Patentino).
I corsi, organizzati dall’ARSAC Calabria – Ufficio di Palmi e dal Servizio Fitosanitario della Regione Calabria Area Portuale Gioia T., coinvolgeranno circa 250 agricoltori dell’area del basso tirreno reggino-piana di Gioia Tauro.
Ogni corso, strutturato su 10 lezioni, impegnerà gli allievi in materie che spazieranno dalla nuova normativa sui fitofarmaci, con cenni sulla salubrità dei prodotti agricoli, salvaguardia ambientale e tutela della salute dei consumatori.
Questi quindi i prossimi appuntamenti:
Corso: N. 21 Barritteri di Seminara
Luogo di svolgimento: Locali della delegazione comunale di Seminara a Barritteri.
Data avvio corso: Gennaio 
Costo del corso: Gratuito
---
Corso: N. 22 Sant'Eufemia d'Aspromonte
Luogo di svolgimento: Locali del Consiglio comunale di Sant'Eufemia d'Aspromonte.
Data avvio corso: Gennaio 
Costo del corso: Gratuito
---
Corso: N. 23 Palmi
Luogo di svolgimento: Locali dell'Istituto Tecnico Agrario di Palmi.
Data avvio corso: Gennaio 
Costo del corso: Gratuito
---
Per l'inoltro delle domande di partecipazione e per le informazioni sui corsi rivolgersi a:
ARSAC Calabria - Ufficio di Palmi
Via Oberdan, 28 - 89015 Palmi (RC) - Tel. 0966 21926 - e-mail: aglauro@tiscali.it


UN FILO D'OLIO: visita narrata e lezione sull'assaggio dell'olio
Sabato 7 gennaio alle 15:30 al Museo Dell'olio della Sabina per un percorso di emozione e conoscenza che, di senso in senso, vi porterà dall'Arte fino all'Analisi Sensoriale dell'Olio. 
Consorzio Sabina Dop
PER INFO E PRENOTAZIONI
347 1788288 (Associazione ReArte)
Museo Dell'olio della Sabina


Dal 26 al 28 gennaio 2017
A Maglie (Le), Corso intensivo di tecnica colturale e potatura dell'olivo con degustazione dell'olio extravergine di oliva.
Il corso è organizzato dall'Associazione Staiterraterra, associazione di promozione sociale che si occupa in Salento di agricoltura naturale e sostenibile e di didattica per bambini e adulti.
Il Corso di Potatura dell'Olivo a Vaso Policonico sarà tenuto dal Prof. Giorgio Pannelli; inoltre, vi sarà la presenza del Prof. Cristos Xiloyannis dell'Università della Basilicata. 
Per informazioni: staiterratera@gmail.com




Vaso Policonico 
Corsi di potatura dell'olivo a vaso policonico
ANTEPRIMA CALENDARIO CORSI 2017
13-14-15 gennaio 2017 | Ciampino (RM) | corso avanzato (teorico e pratico)
21 gennaio 2017 | Castello di Ceri (RM) corso base (teorico-dimostrativo)
27 gennaio 2017 | Lariano (RM) | corso base (teorico-dimostrativo)
17-18-19 gennaio | Ciampino (RM) | corso avanzato (teorico e pratico)
Le date possono subire variazioni in base a condizioni meteo o logistiche
INFO e PRENOTAZIONI : tel 340 5877408 Raffaele info@vasopoliconico.it http://www.vasopoliconico.it/ 
A breve, dettagli, programmi del corso, strutture ricettive convenzionate, spostamenti dall’aeroporto con navetta gratuita per i corsi a Ciampino e condizioni di pagamento e rimborso.
Offriamo una proposta formativa adatta a tutti sia per coloro che si avvicinano per la prima volta alla potatura sia per chi ha già svolto un corso base e intende perfezionarsi sino ad un livello professionale, impegnandoci per tutto l'anno.

Fondazione Sommelier Corso di Sommelier dell'Olio EVO
- A Monteroduni (IS) Presso La Cantinetta -Campi Valerio Località Selvotta – Monteroduni (IS)
Da Martedì 10 Gennaio 2017 a Martedì 18 Aprile 2017

Dal 14 gennaio 2017 al 18 Febbraio 2017
Case Don Ignazio - Bed & Nature Agriturismo Ecoturismo
6 incontri per avviare, o completare, un percorso di formazione specifico sull'olio d’oliva vergine e vergine extra, fondamentale per una corretta, oggettiva ed esaustiva conoscenza qualitativa degli oli. Il percorso prevede inoltre di introdurre le basi della chimica e della biochimica dell’olio e le interrelazioni con le tecnologie di trasformazione e produzione degli oli, attraverso lezioni frontali, esercitazioni pratiche di analisi e laboratori sensoriali sull'olio extra vergine di oliva. Gli incontri si terranno ogni sabato, dal 14/01 al 18/02/2017, dalle 15.30 alle 19.00.



martedì 3 gennaio 2017

Olivo & Olio: nuovo corso avanzato proposto dalla Lapoc di Reggio Calabria

Anno nuovo, vita nuova! O meglio: anno nuovo, formazione nuova! 

Quale miglior modo per iniziare la nuova annata agraria? 
E' quanto devono aver pensato, all'Associazione Lapoc, sul finire dello scorso anno, quando si apprestavano a tradurre in fatti (corsi professionali) le idee messe su carta nel corso della partecipazione agli appositi programmi europei a sostegno del settore olio di oliva (Regg. UE 611-615/2014).
Il master dal titolo “ESPERTO DELLA FILIERA DELL’OLIVO E DELL’OLIO E DELL’ASSAGGIO DELL’OLIO”, si svolgerà nei giorni 10/14 gennaio 2017 (orario 9:00-17:30 con breve pausa pranzo) a Reggio Calabria.
Pensato ed organizzato dal management della cooperativa Lapoc, l'attività proposta nasce per formare la figura del tecnico esperto dell'intera filiera dell’olivo e dell’olio e dell’assaggio dell’olio da olive, fondamentale per l’effettuazione di una corretta gestione degli oliveti, delle pratiche di campagna e di frantoio al fine di ottenere un prodotto "olio extravergine di oliva" di elevata qualità.
Il master, che prevede attività di approfondimento tematico “Dal campo alla bottiglia”, non dimentica tecniche di coltivazione e di lavorazione – in campo ed in frantoio – marketing, legislazione in campo oleario e tecniche avanzate di assaggio ed analisi sensoriale dell’olio extravergine e vergine di oliva.
La professionalità di tali nuove figure che saranno attive nel settore dell’olio da olive, sarà opportunamente formata da personale docente internazionale e altamente qualificato, secondo programmi conformi alla legislazione regionale, nazionale, dell'Unione Europea e del Consiglio Oleicolo Internazionale (COI).
Solo 15 i posti disponibili, per informazioni: aglauro@tiscali.it

lunedì 2 gennaio 2017

A Gennaio, corsi per l'idoneità fisiologica all'assaggio olio extravergine di oliva.

Corsi Ufficiali per l'idoneità fisiologica all'assaggio di olio vergine di oliva.
Ecco, di seguito, una panoramica sui corsi nel mese di Gennaio 2017 validi per ottenere l'Idoneità Fisiologica all'Assaggio dell'olio di oliva vergine ed extravergine (altrimenti detto Corso per Assaggiatori di I° Livello).
Normativa di riferimento: MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 18 giugno 2014 - Criteri e modalita per il riconoscimento dei panel di assaggiatori ai fini della valutazione e del controllo delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini di cui al regolamento (CEE) n. 2568/91, nonché per l'iscrizione nell'elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.199 del 28-8-2014.

Regione: CAMPANIA
Organizzazione: APOOAT
Capo panel del corso: Maria Luisa Ambrosino
Date di svolgimento: 9, 10, 13, 20, 21, 23 e 24 Gennaio 2017
Regione: ABRUZZO
Organizzazione: Abruzzo Oleum
Capo panel del corso: n.d..
Date di svolgimento: 25, 26, 27 Gennaio e 1, 2, 3, 8, 9, 10 Febbraio 2017
Sede del corso: c.da Villa De Nardis - VASTO
Posti disponibili: 25
Informazioni: Abruzzo Oleum Tel. 085.4449472 – email: abruzzo.oleum@gmail.com
Quota di iscrizione: € 100,00
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: CAMPANIA
Sede del corso: Oleificio Lo Conte S.a.S.. Via Brecceto, 1 Ariano Irpino (AV)
Posti disponibili: n.d.
Informazioni: APOOAT. Via Salvatore De Renzi, 22 Avellino - Tel. +39 0825 781720 - Fax +39 0825 1801023 E-Mail: info@apooat.it - WEB www.apooat.it/
Quota di iscrizione: n.d.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: FRIULI VENEZIA GIULIA
Organizzazione: O.L.E.A. Organizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori
Capo panel del corso: Giovanni Degenhardt
Date di svolgimento: 27-28-29 Gennaio; 10-11 e 12 Febbraio 2017
Sede del corso: Consorzio di Bonifica Pianura Isontina - Via Duca d''Aosta, 5 - Ronchi dei Legionari (GO).
Posti disponibili: 30
Informazioni: www.olea.info – segreteria@olea.info Marisa Cepach 328 7682 365 - marisa.cepach@yahoo.it
Quota di iscrizione: € 380 (IVA compresa) + Quota associativa OLEA 2016 = € 40
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: LAZIO
Organizzazione: DIBAF (Dipartimento per l’Innovazione dei sistemi Biologici, Alimentari e Forestali) dell’Università della Tuscia
Capo panel del corso:
Date di svolgimento: 31 Gennaio - 21 Febbraio 2017
Sede del corso: DIBAF Università della Tuscia di Viterbo
Posti disponibili: n.d.
Informazioni: 0761 357371 oppure 0761 357495
Quota di iscrizione: € 380,00. Per gli studenti € 300,00.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: LIGURIA
Organizzazione: Organizzazione Assaggiatori Liguri (O.A.L.)
Capo panel del corso: n.d.
Date di svolgimento: 12 Gennaio - 18 Marzo 2017
Sede del corso: FRANTOIO GIROMELA della CCIAA di Imperia, Via Nazionale
Posti disponibili: 25
Informazioni: Organizzazione Assaggiatori Liguri (O.A.L.) Via Tommaso Schiva, 48 - 18100 - Imperia Tel: +39(0) 183 291801 - info@paneloal.it
Quota di iscrizione: € 140,00
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: MOLISE
Organizzazione: O.P. Società Cooperativa Agricola Molisana Olivicoltori
Capo panel del corso: n.d.
Date di svolgimento: 10-12-17-19-24-26-27-31 Gennaio; 2-3 Febbraio 2017
Sedi del corso: SCAMO, Via G. Vico 69/A in Campobasso (CB) - Frantoio Mottillo Bruno, C.da Cappuccini, 10 in Larino (CB) - Sala Panel ARSARP Molise, Palazzo Ducale in Larino (CB).
Posti disponibili: n.d.
Informazioni: referente il sig. Donato Campolieti 348-8811555
Quota di iscrizione: n.d.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: PUGLIA
Organizzazione: APOL Lecce
Capo panel del corso: Paolo Saracino
Date di svolgimento: 16-26 Gennaio 2017
Sede del corso: Agriturismo Sante Le Muse, Salve (Lecce).
Posti disponibili: n.d.
Informazioni: info@apol.it
Quota di iscrizione: n.d.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: PUGLIA
Organizzazione: ASSOPROLI Bari
Capo panel del corso: Nicola Perrucci
Date di svolgimento: 10-11-12-13-18-20 Gennaio 2017
Sede del corso: Polizia Municipale di Altamura in Via del Mandorlo n. 21
Posti disponibili: n.d.
Informazioni: Tel. 080/5534041 - www.assoproli.it
Quota di iscrizione: n.d.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: TOSCANA
Organizzazione: OLIVICOLTORI TOSCANI ASSOCIATI
Capo panel del corso: Giampiero Cresti
Date di svolgimento: 30-31 Gennaio; 6-7-8 Febbraio 2017
Sede del corso: Terre dell'Etruria. Via del Casone Ugolino, 2  Donoratico (LI)
Posti disponibili: 35
Informazioni: sede@olivicoltoritoscani.it
Quota di iscrizione: € 158,60 iva compresa
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: UMBRIA
Organizzazione: Farchioni, Coldiretti Umbria, Aprol Perugia
Capo panel del corso: Giulio Scatolini
Date di svolgimento: inizio 23 Gennaio 2017
Sede del corso: Farchioni. Gualdo Cattaneo
Posti disponibili: n.s.
Informazioni: info@aprolperugia.it oppure 0755011304
Quota di iscrizione: n.d.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: UMBRIA
Organizzazione: C.R.A.T.I.A. Confagricoltura Umbria - ASSOPROL
Capo panel del corso: Angela Canale
Date di svolgimento: 23 Gennaio - 9 Febbraio 2017
Sede del corso: Istituto tecnico agrario "A. Ciuffelli" - Todi (Perugia)
Posti disponibili: n.d..
Informazioni: ASSOPROL UMBRIA - Dr. Agr. Angela Canale 075 5970723
email: angela.canale@confagricolturaumbria.it
Quota di iscrizione: n.d.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Regione: VENETO
Organizzazione: AIPO Verona
Capo panel del corso: Orietta Pavan
Date di svolgimento: 25-26 Gennaio; 1-2-3 Febbraio 2017
Sede del corso: AIPO Viale Del Lavoro, 52 37135 Verona Italia
Posti disponibili: 30
Informazioni: +390458678260 fax +390458034468 - info@aipoverona.it
Quota di iscrizione: Quota ridotta € 750,00+ IVA con prove selettive INCLUSE e € 500,00 + IVA con prove selettive ESCLUSE.
Lingua ufficiale del corso: Italiano

Informazioni per altri corsi ed altre date qui alla pagina specifica di questo blog:
http://primolio.blogspot.it/p/corsi-per-assaggiatori-olio-di-olivahtml.html


venerdì 23 dicembre 2016

I wish you a Merry Christmas and a Happy New Year 2017
Auguri di Buon Natale e Felice Anno 2017

Lettera ai produttori di EVOO italiani.

Lettera ai produttori di EVOO italiani.


Carissimi amici produttori,
una TV americana ha in programma di effettuare in Italia - tra gennaio e febbraio - alcune riprese televisive in campo e in frantoio.
Le riprese, da effettuare durante la raccolta delle olive e l'estrazione dell’olio, serviranno per produrre un documentario sul settore dell'olio da olive.
Capisco che l’annata è stata, molto difficile, che la raccolta (dove c’è stata) è iniziata molto presto e si è conclusa in poche settimane, ma sarei lieto se potessi trovare frantoi ancora aperti e alcuni dei vostri oliveti con olive da utilizzare per i fini televisivi che vi dicevo.
Se per caso la vostra azienda ha in programma di raccogliere nell’anno nuovo, prego di darmi notizia comunicandomelo per messaggio qui sul blog o per e-mail all'indirizzo aglauro@tiscali.it
Sarò lieto di mettervi in contatto con l’organizzazione televisiva americana, di primissimo piano, che curerà il documentario.
Grazie in anticipo a quanti potranno aiutarmi in questa difficilissima ricerca.
A.

martedì 20 dicembre 2016

IGP "Olio di Calabria", da oggi è legge.

L’“Olio di Calabria” ottiene la tutela Ue con l'Igp
La Commissione europea ha approvato la domanda di registrazione nell'elenco delle indicazioni geografiche protette. Salgono a 291 i prodotti alimentari italiani nel registro delle specialità gastronomiche.

BRUXELLES La Commissione europea ha approvato la domanda di registrazione nell'elenco delle indicazioni geografiche protette (Igp) dell'"Olio di Calabria". L'extravergine d'oliva «ottenuto da olive coltivate nella regione Calabria nel sud Italia», si legge in una nota della Commissione europea, «negli ultimi anni ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali». Con l'Olio di Calabria Igp salgono a 291 i prodotti alimentari italiani tutelati dall'Ue come parte del "Door", il registro che contiene oltre 1.380 specialità gastronomiche Dop, Igp e Stg.

Fonte: Corriere della Calabria

mercoledì 14 dicembre 2016

Sicurezza alimentare e corretta informazione, il 16 dicembre a Reggio Calabria il corso di formazione per giornalisti.

Venerdì 16 dicembre, presso l’auditorium Calipari di Reggio Calabria, si terrà il corso di formazione per giornalisti su “Sicurezza alimentare, quadro legislativo e corretta informazione” proposto da Unaprol, Unaga e Arga Calabria con il sostegno di Odg regionale, Sindacato giornalisti della Calabria e Fnsi.

Si terrà venerdì 16 dicembre, presso l’auditorium Nicola Calipari di Reggio Calabria, il corso di formazione per i giornalisti su “Sicurezza alimentare, quadro legislativo e corretta informazione”. L’iniziativa, proposta da Unaprol – Consorzio olivicolo italiano, Unaga e Arga Calabria, validato dal Comitato tecnico scientifico del Consiglio dell’Ordine nazionale dei giornalisti, si avvale della collaborazione di Coldiretti Calabria e si svolgerà con il sostegno dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, del Sindacato giornalisti della Calabria e della Fnsi. Avrà la durata di quattro ore ed avrà inizio alle 9.30.
«Si tratta – si legge sul sito web dell’Unaga – della prima iniziativa del genere, dedicata esclusivamente ai giornalisti in Calabria sul tema della trasparenza nel settore oleario». I temi che saranno affrontati riguardano: alimentazione e deontologia; mercato mondiale dell’olio di oliva, classificazione delle categorie degli oli vergini in commercio, sistemi di tracciabilità del prodotto; strumenti di contrasto delle frodi nel settore oleario, legislazione nazionale, europea e norme internazionali, il valore probatorio delle prove organolettiche e del panel test per informare gli operatori dell’informazione ed educare i consumatori al consumo consapevole del prodotto simbolo del made in Italy agroalimentare nel mondo.
Sono previsti indirizzi di saluto del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto; di Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Fnsi; del presidente dell’Unaga, Mimmo Vita; di Andrea Musumeci, presidente di Arga Calabria.
Le relazioni al corso saranno tenute da: Giuseppe Soluri, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, su alimentazione e deontologia del giornalista; Francesco Cosentini, direttore regionale di Coldiretti Calabria, su corretta informazione e tutela del prodotto italiano; Pietro Sandali, direttore generale di Unaprol, sulla situazione del comparto olivicolo in Italia ed evoluzione della normativa di settore; Michele Bungaro, giornalista e vicepresidente del comitato consultivo del Coi a Madrid, sul mercato mondiale dell’olio di oliva e le norme Coi, Antonio Giuseppe Lauro, capo panel, sul valore probatorio del “panel test”, la norma Coi sul test organolettico.
Durante il corso i Carabinieri del Nas effettueranno una dimostrazione pratica di contrasto a frodi, adulterazioni, sofisticazioni e contraffazioni alimentari che riguardano, in particolare, l’olio extra vergine di oliva. Saranno infine diffusi gli ultimi dati riguardanti la produzione di olio nazionale e calabrese.

Fonte: Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Sindacato unitario dei giornalisti italiani

venerdì 9 dicembre 2016

Flos Olei Tour domani a Roma.

Dopo le esperienze internazionali a Monaco-Berlino, Londra, Varsavia, New York e Helsinki il progetto FLOS OLEI TOUR riparte in questa nuova stagione con il consueto appuntamento nazionale ricco di fascino: Roma, 10 dicembre 2016, ore 15,30 - 22,00
Fermo restando che uno dei punti cardine di Flos Olei Tour erano e restano gli appuntamenti sui mercati internazionali, riteniamo che unire la presentazione della nuova edizione della Guida a una manifestazione di alto livello, in una location italiana di assoluto prestigio, costituisca un traguardo di fondamentale importanza.
L’idea di coinvolgere in modo deciso anche il pubblico dei consumatori rappresenta, a nostro avviso, una carta vincente anche dal punto di vista della comunicazione. A memoria ci sembra di poter dire che Roma, il principale mercato italiano, non abbia mai ospitato un evento di questo genere, una vera e propria celebrazione dell’extravergine di qualità. Un “Extravergine Day” ma non solo, dato che un ampio spazio è dedicato a numerosi altri prodotti ed eccellenze alimentari che rendono ricca e speciale la nostra tavola.
È nostro desiderio sfruttare nel migliore dei modi questa occasione per ribadire la nostra filosofia, quella di una squadra votata alla ricerca dell’eccellenza assoluta, un gruppo in grado di rappresentare in modo coeso il meglio della produzione olivicola nazionale e internazionale.
Per questo vi vogliamo al nostro fianco in quello che crediamo possa diventare, per l’appeal e l’importanza della piazza capitolina, un appuntamento da ripetere ogni anno.
PROGRAMMA
Sabato 10 Dicembre 2016 - The Westin Excelsior Rome - Via Vittorio Veneto, 125 - Roma (Italia)
SALA GIARDINO
Ore 11.00 - 12.30
Presentazione della Guida Flos Olei 2017 e Premiazione della The Best.
Ore 15.00 - 22.00
Flos Olei Tour in Rome - Degustazione Libera
Ore 15.00 - 20.45
Le Master Class di Cucina (su prenotazione).
Con la regia dell’Ateneo Italiano della Cucina Coquis.
Ore 15.00 - 15.45
LA CARNE CHIANINA e L’ACETO BALSAMICO DI MODENA IGP
RICETTA: Insalata di Magatello, Mulsum all’Aceto Balsamico di Modena
TESTIMONIAL: MACELLERIA FRACASSI e AZIENDA AGRICOLA MANICARDI
CHEF: ARCANGELO DANDINI (Ristorante L’Arcangelo - Italia)
Ore 16.15 - 17.00
IL RISO e IL PARMIGIANO REGGIANO
RICETTA: Risotto giallo con Parmigiano, cuori di Carciofi e Liquirizia, mantecato all’Extravergine
TESTIMONIAL: ACQUERELLO e CASEIFICIO MALANDRONE 1477
CHEF: ANGELO TROIANI (Ristorante Il Convivio - Italia)
Ore 17.30 - 18.15
LA PASTA ASCIUTTA e IL PECORINO TOSCANO
RICETTA: Rigatoncini Integrali con Zucca, Carciofi, Pecorino ed estratto di Menta
TESTIMONIAL: PASTIFICIO BENEDETTO CAVALIERI e CASEIFICIO IL FIORINO
CHEF: ALESSANDRO CIRCIELLO (Presidente Federazione Italiana Cuochi - Regione Lazio - Italia)
Ore 18.45 - 19.30
LA TROTA e IL TARTUFO BIANCO
RICETTA: Trota Trentino Igp alle Erbe Selvatiche e Legumi con Tartufo Bianco
TESTIMONIAL: ASSOCIAZIONE TROTICOLTORI TRENTINI (ASTRO) e T&C - TARTUFO DI ACQUALAGNA
CHEF: VASILIS LEONIDOU (Ristorante Kapsaliana Village Hotel - Grecia)
Ore 20.00 - 20.45
LA CIOCCOLATA
RICETTA: Cioccolio
TESTIMONIAL: CHOCOLART - L’ARTE DEL CIOCCOLATO
CHEF: MICHELE MARTINELLI (Ristorante Locanda Martinelli - Italia)
SALA BORGHESE E SALA LUDOVISI
Ore 15.00 - 22.00
Flos Olei Tour in Rome - Degustazione Libera
SALA FORI
Ore 15.00 - 20.00: Workshop (su prenotazione)
Ore 15.00 - 15.30
Relatore: Daniele Bartolini (Marketing SCAM).
La Concimazione Organo Minerale come Strumento per il Miglioramento delle Produzioni Agricole
Ore 16.00 - 16.30
Relatore: Gino Celletti (Direttore Generale HAUS MED).
Tecnologia Sostenibile in un Sistema Integrato per l’Estrazione dell’Olio delle Olive
Ore 17.00 - 17.30
Relatore 1: Domenico Fazio (Alfa Laval SpA)
Il Controllo della Temperatura come Fattore Chiave per un Olio di Eccellenza
Relatore 2: Gabriele Baronti EVP Systems - Mirko Pogliani (Pogliani Parts and Service Alfa Laval Spa)
Frantoio 2.0 - Ottimizzare le Prestazioni per Contenere i Costi
Ore 18.00 - 18.30
Relatore: Maurizio Caciotta (Dir. del Dip. di Ingegneria Elettronica - Università degli Studi Roma Tre)
Quanto Vale l’Olio Extravergine di Oliva?
Ore 19.00 - 20.00
Relatore: June Di Schino (Diomeda - Centro Studi Ricerche e Progettazione)
Olea - EcoMuseo dell’Olio di Oliva nell’Impero Romano
SALA PINCIO
Ore 15.30 - 21.00: Degustazioni e Presentazioni (su prenotazione)
Ore 15.30 - 16.30
Relatore: Marco Oreggia (Editore e Curatore Guida Flos Olei)
Degustazione Guidata degli Oli della The Best - Corso Avanzato (su prenotazione)
Ore 17.00 - 18.00
Relatore: Laura Marinelli (Curatore Guida Flos Olei)
Degustazione Guidata degli Oli della The Best - Corso Propedeutico (su prenotazione)
Ore 18.30 - 19.30
Relatore: Luca Mangoni (Esperto Assaggiatore Flos Olei)
Degustazione Guidata degli Oli della The Best - Corso Propedeutico (su prenotazione)
Ore 20.00 - 21.00
Relatori: Federazione Italiana Cuochi - Lazio
Presentazione di prodotti tipici delle diverse province del territorio laziale (su prenotazione)
INGRESSO
1) Senza Registrazione: 10 euro (in omaggio bicchiere + portabicchiere)
2) Con Registrazione: sul sito www.flosolei.com
Privati:
8 euro (in omaggio bicchiere + portabicchiere)
Associazioni:
5 euro (in omaggio bicchiere + portabicchiere)
Operatori (Ristoranti, Enoteche, Importatori, Giornalisti, ecc.):
Ingresso libero (in omaggio bicchiere + portabicchiere)
sabato, 10. dicembre 2016, Rome, Flos Olei Tour in Rome - ITA

lunedì 5 dicembre 2016

A Maglie (Le), Corso intensivo di tecnica colturale e potatura dell'olivo.

A Maglie (Le), Corso intensivo di tecnica colturale e potatura dell'olivo con degustazione dell'olio extravergine di oliva.
Il corso è organizzato dall'Associazione Staiterraterra, associazione di promozione sociale che si occupa in Salento di agricoltura naturale e sostenibile e di didattica per bambini e adulti.
Dal 26 al 28 gennaio 2017 il Corso di Potatura dell'Olivo a Vaso Policonico sarà tenuto dal Prof. Giorgio Pannelli; inoltre, vi sarà la presenza del Prof. Cristos Xiloyannis dell'Università della Basilicata. 
Per informazioni: staiterratera@gmail.com


martedì 29 novembre 2016

Ogni secondo si piantano nel mondo dieci nuovi alberi di olivo ed i consumi di olio di oliva salgono.

Articolo apparso originariamente su Teatro Naturale.

L'amore per l'olivo e l'olio d'oliva non conosce più confini. Il comparto crescerà nei numeri, specie in nuovi areali, tra cui il Sud America e la Cina. La famiglia degli oli d'oliva rappresenta solo l'1,7% del consumo globale di grassi, con un consumo pro-capite annuo di soli 420 grammi.
L'olivo, pianta dalla forte “personalità”, è allevata dall'uomo da circa seimila anni ed oggi coinvolge circa il 90% dei Paesi che circondano il bacino del mar Mediterraneo, area in cui vi sono condizioni climatiche particolarmente favorevoli, con inverni miti ed estati calde e asciutte, che hanno consentito all'olivo di ambientarsi e svilupparsi al meglio.
Lentamente, ma inesorabilmente, l'olivicoltura nel mondo si espande, al punto che solo negli ultimi 19 mesi, ben otto nuovi paesi hanno cominciato ad investire nel settore (Uzbekistán, Azerbaijan, El Salvador, Etiopia, Kuwait, Macedonia, Bulgaria e Yemen) portando il numero totale di paesi produttori a 56.
Così ogni anno, si aggiungono 154.000 nuovi ettari di olivetati, che corrispondono a dieci nuovi alberi di olivo al secondo, che portano la superficie mondiale investita ad olivo a superare i 10 milioni di ettari.
Gli stati europei con le maggiori superfici investite ad olivo sono: la Spagna, l'Italia, la Grecia ed il Portogallo. Seguono la Francia, i paesi dei Balcani e Malta.
La Turchia, i paesi della costa africana che si affaccia sul Mediterraneo (Tunisia, Marocco, Libia ed Algeria), e quelli più ad Est (Siria, Cipro, Israele, Palestina, Libano e Giordania), completano questa lunga lista mediterranea.
Altre limitate coltivazioni si trovano oltre oceano lungo le calde coste degli Stati Uniti, nell'America Meridionale (Argentina, Cile, Brasile ed Uruguay su tutte), Australia, Sud Africa, e da qualche anno, anche la Cina.
Ed il futuro?
Uno studio internazionale, promosso da GEA, rivela come siano già 56 i paesi produttori di olio d'oliva e prevede che il settore cresca inesorabilmente nel corso dei prossimi quattro anni.
Allo stato attuale, si produce nel mondo una media di 3,1 milioni di tonnellate di olio di oliva, con una crescita annua del 3,1% (13% negli ultimi quattro anni), che consente di prevedere di raggiungere, nel 2020, i 4,1 milioni di tonnellate.
Ma l’olio da olive piace sempre più. Infatti, vi è una crescita dei consumi, negli ultimi quattro anni, pari al 13,4%, e si stima che questi cresceranno fino a 2,9 milioni di tonnellate di olio di oliva, grazie anche all’ingresso di dieci nuovi paesi consumatori, che portano il numero totale dei paesi “innamorati” dell’olio da olive a quota 174.
E seppur l’olio d'oliva rappresenta solo l'1,7% del consumo globale di grassi, con un consumo pro-capite annuo di soli 420 grammi, il potenziale di crescita è alto.
Infatti, poiché la maggior parte del consumo è fortemente sostenuto dai paesi produttori (83% della popolazione mondiale), che hanno un consumo medio annuo di circa 10 chilogrammi di olio di oliva per persona (con punte nell’isola greca di Creta che sfiorano i 32 kg), non è forse questo un motivo molto forte ed il fattore chiave per auspicare l’aumento dei territori olivetati?
di Antonio G. Lauro

pubblicato il 25 novembre 2016 in Teatro Naturale > Strettamente Tecnico > L'arca olearia

English Version.
The love for the olive and olive oil knows no boundaries. 
The fund will grow in numbers, especially in new distribution areas, including South America and China. The family of olive oil only accounts for 1.7% of global consumption of fat, with a per capita annual consumption of only 420 grams
And the future?
An international study, sponsored by GEA, reveals how they are already 56 countries producing olive oil and expects the sector to grow inexorably over the next four years.
At present, it produces the world an average of 3.1 million tons of olive oil, with an annual growth of 3.1% (13% in the last four years), which allows you to seek to achieve, in 2020, the 4.1 million tons.
But the oil from olives like more and more. In fact, there is an increase in consumption over the last four years, amounting to 13.4%, and it is estimated that they will grow up to 2.9 million tons of olive oil, thanks all'ingressi ten new consumer countries , bringing the total number of oil "in love" at an altitude of 174 countries from olives.
And although the olive oil represents only 1.7% of the global consumption of fat, with a per capita annual consumption of only 420 grams, the growth potential is high.
In fact, since most of the consumption it is strongly supported by the producers (83% countries of the world population), who have an average annual consumption of about 10 kilograms of olive oil per person (with peaks in the Greek island of Crete that reach 32 kg), is not this a very strong reason and the key to hope for the increase of the olive territories?

Fonte: GEA / DEPT. INFOGRAFICA

lunedì 28 novembre 2016

Dicembre 2016: ecco le date di alcuni eventi sull'olivo sull'olio extravergine di olivo in Italia.

Dicembre 2016: ecco le date di alcuni eventi sull'olivo sull'olio extravergine di olivo in Italia.
L'eleno completo lo trovate qui sul blog alla pagina: primolio.blogspot.it/p/corsi-amatoriali-di-assaggio

2-4 dicembre 2016
Olio in Città, prima edizione Città di Castello
"Olio in Città" è una manifestazione dedicata all'Olio che avrà la prima edizione a Città di Castello - Perugia, dal 2 al 4 dicembre 2016.
- Logge di Palazzo Bufalini
- Circolo degli illuminati
• Mostra Mercato
• Convegno
• Dibattiti/tavole rotonde
• Presentazione aziende
• Degustazioni
• Esposizione "Vignette ad Olio extravergine di oliva"
Per info: 3476218267

San Quirico d’Orcia (Siena) FESTA DELL'OLIO 8-11 Dicembre 2016
DEGUSTAZIONE OLIO - STAND GASTRONOMICO - MUSICA E SPETTACOLI
La popolare manifestazione del «ponte dell’Immacolata» accompagna la presentazione del nuovo Extravergine locale con una serie di appuntamenti musicali e di giochi di strada, in un’aria di festa che si assapora insieme alle bruschette e mette allegria.
Info: Tempo di viaggi - Via Dante Alighieri 75 - San Quirico d’Orcia (Siena)
Telefono: vendite e booking +39 0577 899094 Fax: +39 0577 627047 Mail: info@tempodiviaggi.it

L'Associazione Biologi Ambientalisti Pugliesi organizza, a Bari, una serie Master e Corsi di Specializzazione.
Dal sito: “I nostri programmi innovativi sono progettati per distinguerti dagli altri professionisti di settore, fornendoti non solo una qualifica professionale, ma anche le skills pratiche ricercate dai datori di lavoro. Sarai in grado di usufruire di una vasta gamma di risorse di studio e di sostegno di altissima qualità, il tutto orientato ad accelerare rapidamente la tua carriera professionale.”
Il piano di Alta Formazione dell’Abap ha come tema di fondo la qualità della vita, l’etica professionale e lo sviluppo consapevole e si rivolge a diverse professionalità con percorsi didattici e seminari per biologi, biotecnologi, tecnologi alimentari, veterinari, agronomi, medici omeopatici ed olistici, psicologi, counselor e tutti i laureati che intendano dare una svolta sostenibile alla propria professione.
Master in Sicurezza, Certificazione e Comunicazione Alimentare 8° Ed. – Inzio 16 Dicembre 2016
Master in Alimentazione e Nutrizione Umana 19° Ed. – Inizio 20 Gennaio 2017
Master in Fitoterapia e Biocosmesi 1° Ed. – Inizio 24 Febbraio 2017Per info ecco i contatti: www.infoabap.it formazione@infoabap.it 080 5574418

“L’Ulivo Emblema di Qualità e di Eccellenza della Agricoltura”
POTARE LA PIANTA DELL’OLIVO - NOTE PRATICHE DI POTATURA
ADATTAMENTO DELLE PIANTE ALLA RACCOLTA CON AGEVOLATORI
La OP Associazione l’Olivicola Cosentina in collaborazione con l’ARSAC organizza 2 giornate dimostrative in campo, aventi per tema “LA POTATURA DELLE PIANTE DI OLIVO”.
• Giorno 12 dicembre 2016 alle ore 9,30 presso azienda agricola in agro di LATTARICO (CS) alla loc. CAMPO di FIENO;
• Giorno 13 dicembre 2016 alle ore 9,30 presso azienda sperimentale ARSAC in agro di MIRTO CROSIA (CS);
Le dimostrazioni saranno tenute dal prof. GIORGIO PANNELLI e dai tecnici dell’ARSAC e saranno finalizzate all’adattamento della pianta al miglioramento della raccolta con mezzi e/o dotazioni agevolanti.
Programma:
- ORE 9,30: Registrazione partecipanti;
- 0RE 10,00:Illustrazioni Teoriche Sulla Potatura Delle Piante Di Olivo per l’Adattamento all’Impiego di Macchine Agevolatrici per la Raccolta;
- ORE 12,00: Dimostrazione Pratica;
Per partecipare alla giornata dimostrativa indirizzare richiesta di manifestazione di interesse alla ASSOCIAZIONE OLIVICOLA E/O ALL’ARSAC entro il 30 NOVEMBRE 2016.
Per ulteriori informazioni contattare la sede della ASSOCIAZIONE OLIVICOLA TEL.0984/75278 FAX 0984796777– mail op.assoco@libero.it- ARSAC Tel. +39 0984-6831 Fax: fax +39 0984-683296
Puoi scaricare il modello di adesione cliccando sul link seguente:

venerdì 25 novembre 2016

L'olivo in Calabria e nel mondo: aree di coltivazione, produzione e consumi.

L'olivo, pianta dalla forte “personalità”, è allevata dall'uomo da circa seimila anni. Oggi, è coltivato, per circa il 90%, nei Paesi che circondano il bacino del mar Mediterraneo poiché, in quest'area, vi sono condizioni climatiche particolarmente favorevoli; inverni miti ed estati calde e asciutte, hanno consentito all'olivo di ambientarsi e svilupparsi al meglio.
Lentamente, ma inesorabilmente, l'olivicoltura nel mondo si espande, al punto che solo negli ultimi anni, molti nuovi paesi hanno cominciato ad investire nel settore, portando il numero totale di paesi produttori a 56.
Così ogni anno, si aggiungono 154.000 nuovi ettari di olivetati, che corrispondono a dieci nuovi alberi di olivo al secondo, che portano la superficie mondiale investita ad olivo a superare i 10 milioni di ettari.
Gli stati con le maggiori superfici investite ad olivo sono: la Spagna, l'Italia, la Grecia ed il Portogallo. Seguono la Francia, i paesi dei Balcani, la Turchia e quelli della costa africana che si affaccia sul Mediterraneo: Tunisia, Marocco, Libia ed Algeria; mentre, più ad Est, troviamo la Siria, Cipro, Israele, il Libano, la Giordania. Altre limitate coltivazioni si trovano oltre oceano lungo le calde coste degli Stati Uniti, nell'America Meridionale (Argentina ed Uruguay su tutte), Australia, Sud Africa, e da qualche anno, anche la grande Cina ha investito consistenti aree ad oliveto, cosa che deve destare qualche preoccupazione.
Aree di coltivazione, produzione e consumi.
Si stima che complessivamente, 800 milioni di piante d'olivo occupano nel mondo poco più di 10 milioni di ettari. La produzione, è costituita per due terzi da olive da olio e per un terzo da olive da tavola; in particolare nei paesi del bacino del Mediterraneo si producono oltre il 90% dell'olio di oliva ed il 75% delle olive da tavola del globo.
Il consumo mondiale di olio d'oliva si aggira intorno a 2.100.000 tonnellate. Gli stati maggiori produttori, sono la Spagna e l'Italia; il paese iberico ha, infatti, una superficie con oliveti di 2.450.000 ettari, mentre l'Italia ha in coltivazione 1.161.000 ettari. La Tunisia, terza in questa virtuale classifica, ne ha circa 1.690.000.
Per ciò che riguarda il consumo di olio di oliva, vi è da dire che esso rappresenta appena il 3% tra tutti gli oli vegetali utilizzati per l'alimentazione umana. I maggiori consumatori di olio di oliva sono gli europei, e ovviamente gli abitanti dei paesi produttori. Negli altri continenti, come ad esempio nel nord America, l'olio d'oliva utilizzato a scopo alimentare, si è andato diffondendo solo in tempi più recenti.
In Italia
In Italia, ci sono circa 150 milioni di olivi che sono coltivati con tecniche di coltivazione sempre più moderne e razionali.
Ciò è facilmente rilevabile anche a colpo d'occhio, poiché la differenza tra vecchia e moderna olivicoltura subito si palesa con la differente conformazione, sviluppo e disposizione delle piante.
L'olivo oggi è coltivato più o meno in tutte le regioni del nostro Paese, ad eccezione della sola Valle d'Aosta dove le condizioni pedo-climatiche non lo permettono; in ogni modo il 90% della produzione resta appannaggio delle regioni meridionali. La maggiore produttrice è la Calabria, seguita ad una “incollatura” dalla Puglia, poi un po' più staccate ci sono Sicilia, Campania e Sardegna.
La dislocazione delle coltivazioni è in gran parte situata in terreni collinari, mentre solamente il 30% è situato in pianura.
In Calabria
La particolare collocazione geografica della Calabria, estremo lembo della penisola Italica, fa sì che questa regione rappresenti un territorio olivicolo di estrema importanza. Qui, da sempre, il settore olivicolo riveste un ruolo di gran rilievo grazie alle forti correlazioni di ordine sociale, ambientale e paesaggistico che attorno ad esso s'innescano e si sviluppano. Il patrimonio olivicolo calabrese, è tra i più caratterizzanti d'Italia, infatti, non passa inosservata, al viaggiatore che si trovi in Calabria, l'estensione occupata dagli oliveti e soprattutto la maestosità delle piante che tali impianti arborei costituiscono.
Nella nostra terra, sin dall'antichità, l'olivo viene coltivato dalle aree costiere alle zone collinari, fino a raggiungere le fasce interne pedemontane con una collocazione che va, dal livello del mare fino ai 600-700 metri sui rilievi collinari e sub montani.
La distribuzione della superficie per classe altimetrica, vede gli oliveti localizzati quasi esclusivamente in collina (circa il 67.17%) ed in montagna (circa il 21.69%) e solo una piccola percentuale (circa il 11.14%) è collocata in pianura. Tale situazione, mette in evidenza ulteriormente l'importanza della coltura, giacché l'olivicoltura s'inserisce bene in territori anche impervi, dove difficilmente altre colture troverebbero spazio utile, permettendo l'utilizzazione di zone che altrimenti rimarrebbero incolte. Le aree coltivate ad olivo ricoprono circa il 24% della superficie agricola utilizzata e la superficie investita su questa coltura ammonta a circa 220.000 ettari, di cui circa 170.000 in coltura specializzata. Il numero di aziende olivicole è circa 136.000 con una produzione annua di circa 80.000 tonnellate di olio da olive.
Dal punto di vista strutturale, anche se il numero delle aziende medio grandi (oltre 20 ettari) con il 30% della superficie olivetata è abbastanza consistente, il settore olivicolo calabrese, è fortemente penalizzato dalla ridottissima dimensione media aziendale, poiché circa il 47% delle aziende ha una superficie media inferiore ad un ettaro. Il valore all'origine della produzione olivicola calabrese si aggira sui 300 milioni di Euro a cui vanno aggiunti gli aiuti comunitari.
Questa voce rappresenta il 30% della produzione lorda vendibile della regione, percentuale nettamente maggiore di quella nazionale (4%).
Le diverse tipologie di terreno, la differenza delle esposizioni e dei microclimi (ovvero delle condizioni climatiche di piccole aree anche confinanti), unite ad una tecnica di coltivazione poco razionale, fanno sì che sopravvivano, soprattutto nelle aree interne e marginali, tecniche di colturali antiquate, il cui scarso rendimento economico è comunque “compensato” dai benefici derivanti dalla funzione di mantenimento degli equilibri idrogeologici e ambientali. In Calabria si coltivano prevalentemente olive da olio e ciò ha spinto, nel corso del tempo, a coltivare varietà di collaudata adattabilità all'ambiente pedoclimatico. Dunque, si sono privilegiate piante che si trovavano già in coltivazione sul territorio da centinaia di anni, dove addirittura, forse avevano avuto origine. Oggi, anche se gli imprenditori agricoli, spinti dalle mutate esigenze di mercato, hanno introdotto nelle loro aziende varietà nuove, non rinunciano, giustamente, a valorizzare le loro varietà autoctone. Infatti, al di là delle scelte legate alle tradizioni ci sono anche motivazioni di carattere pratico: alcune varietà che ad esempio, esplicano al meglio le loro potenzialità in aree ben determinate e non sempre danno la stessa risposta, in termini quantitativi e qualitativi, in zone diverse da quelle di origine.
Le varietà più diffuse nelle cinque province calabresi sono: la Dolce di Rossano, la Cassanese, la Roggianella e la Carolea a Cosenza; la Carolea a Catanzaro; Carolea, Tonda di Strongoli e Pennulara a Crotone; Carolea, Ottobratica, Tondina e Tombarello a Vibo Valentia; l'Ottobratica, la Sinopolese, la Grossa di Gerace, la Tombarello e il Ciciarello a Reggio Calabria.
A queste varietà, vanno aggiunte altre cultivar non autoctone, che come poc'anzi detto, solo qualche volta hanno dato risposte valide e significative, compatibili con le esigenze della moderna olivicoltura.
Va tuttavia evidenziato che negli ultimi anni, l'olivicoltura calabrese, è stata interessata da una significativa evoluzione, determinata dall'introduzione di moderne e innovative tecniche colturali (agricoltura integrata e agricoltura biologica), finalizzate all'ottenimento di prodotti con standard qualitativi elevati. Questo miglioramento della qualità, è frutto di una combinazione armonica di innumerevoli fattori, dove comunque quelli che danno poi la caratterizzazione organolettica, ossia “l'impronta” di un olio, sono sempre i fattori pedo-climatici.
La trasformazione delle olive in olio
Le olive da olio prodotte in Calabria, vengono trasformate e danno origine, per oltre il 40%, ad olio extravergine che viene consumato in loco o venduto sui mercati nazionali ed internazionali, dove peraltro è molto apprezzato. Sono circa 1.000 i frantoi operanti nella regione così suddivisi per provincia: Reggio Calabria, 368; Vibo Valentia, 105; Catanzaro, 188; Crotone, 81; Cosenza, 326. Va' detto che per il rinnovamento degli impianti di trasformazione, nella regione è già stato fatto molto. Già da qualche tempo sono stati avviati sostenuti interventi di ristrutturazione e ammodernamento degli impianti.
Occorre segnalare con soddisfazione che è in atto, in tutto il settore olivicolo, uno sforzo complessivo e sostenuto, da parte di molti imprenditori agricoli, volto al miglioramento della qualità, con la certezza che l'impegno e l'intraprendenza manifestati, di cui già oggi si avvertono i primi segnali positivi, sapranno gratificare tutto il comparto olivicolo regionale.
Dr Antonio Giuseppe Lauro - Panel Leader
Coautore de Gli Extravergini Calabresi - Guida agli oli di qualità (2008)
Testo aggiornato 11/2016.

giovedì 24 novembre 2016

SETTIMANA DELL'OLIO. SPEZZANO ALBANESE 28 NOVEMBRE - 3 DICEMBRE 2016

SETTIMANA DELL'OLIO. SPEZZANO ALBANESE 28 NOVEMBRE - 3 DICEMBRE 2016
C/O ISTITUTO AGRARIO - SERVIZI PER L'AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE

….Le tue rare virtù non furo ignote
Alle mense d’Orazio e di Varrone
Che non sdegnàr cantarti in loro note…..


Da D’Annunzio a Pascoli, da Garcia Lorca a Neruda, autori italiani e internazionali hanno trovato nell'olivo e nell'olio la loro ispirazione rendendo la pianta millenaria immortale. Nell'ottica di recuperare il valore storico dell’oro verde patrimonio degli oliveti italiani e valorizzare le risorse ambientali, paesaggistiche e sociali del territorio, questo Istituto organizza, dal 28 novembre al 3 dicembre, la II edizione della SETTIMANA DELL’OLIO, una serie di iniziative, che coinvolgeranno, oltre agli studenti, anche operatori del settore, amministratori, agronomi, piccoli e medi olivicoltori, produttori di olio.
Sono previste visite ai frantoi locali, un incontro divulgativo con gli alunni della scuola media di Spezzano A., un mini corso di analisi sensoriale dell’olio e consigli pratici per una corretta degustazione di questa preziosa risorsa del mediterraneo.
La settimana si concluderà con un convegno, aperto al territorio, Sabato 3 Dicembre ore 10.00, dal titolo: IGP OLIO DI CALABRIA: LE NUOVE SFIDE PER L’OLIO EXTRAVERGINE CALABRESE.
Il Dirigente Scolastico Francesco Talarico e il sindaco di Spezzano Ferdinando Nociti, saluteranno gli ospiti esperti del settore: Massimo Magliocchi, presidente comitato promotore “IGP Olio di Calabria”, Nino Iannotta, già ricercatore CREA-OLI, Enzo Perri, dirigente del Centro di ricerca e direttore del CREA-OLI di Rende. Coordinerà i lavori Vincenzo Curci, docente dell’I.P.A di Spezzano A.
I docenti, le famiglie e gli studenti tutti sono invitati a partecipare.

lunedì 14 novembre 2016

L’Ulivo Emblema di Qualità e di Eccellenza della Agricoltura.

L’Ulivo Emblema di Qualità e di Eccellenza della Agricoltura
(ex REG UE 611/14-615/14)
Annualità 2016/2017
POTARE LA PIANTA DELL’OLIVO
NOTE PRATICHE DI POTATURA
ADATTAMENTO DELLE PIANTE ALLA RACCOLTA CON AGEVOLATORI
La OP Associazione l’Olivicola Cosentina in collaborazione con l’ARSAC organizza 2 giornate dimostrative in campo, aventi per tema “LA POTATURA DELLE PIANTE DI OLIVO”.
• Giorno 12 dicembre 2016 alle ore 9,30 presso azienda agricola in agro di LATTARICO (CS) alla loc. CAMPO di FIENO;
• Giorno 13 dicembre 2016 alle ore 9,30 presso azienda sperimentale ARSAC in agro di MIRTO CROSIA (CS);
Le dimostrazioni saranno tenute dal prof. GIORGIO PANNELLI e dai tecnici dell’ARSAC e saranno finalizzate all’adattamento della pianta al miglioramento della raccolta con mezzi e/o dotazioni agevolanti.
Programma:
- ORE 9,30: Registrazione partecipanti;
- 0RE 10,00:Illustrazioni Teoriche Sulla Potatura Delle Piante Di Olivo per l’Adattamento all’Impiego di Macchine Agevolatrici per la Raccolta;
- ORE 12,00: Dimostrazione Pratica;
Per partecipare alla giornata dimostrativa indirizzare richiesta di manifestazione di interesse alla ASSOCIAZIONE OLIVICOLA E/O ALL’ARSAC entro il 30 NOVEMBRE 2016.
Per ulteriori informazioni contattare la sede della ASSOCIAZIONE OLIVICOLA TEL.0984/75278 FAX 0984796777– mail op.assoco@libero.it- ARSAC Tel. +39 0984-6831 Fax: fax +39 0984-683296
Puoi scaricare il modello di adesione cliccando sul link seguente:
manifestazione-di-interesse-corso-di-potatura

venerdì 11 novembre 2016

A Roma, presentata la II^ Edizione del concorso oleario internazionale 'Domina-IOOC'.

Nel bel mezzo di una annata olearia che ha penalizzato “orizzontalmente” tutti i bacini olivicoli dell’emisfero nord – sia in quantità che qualità - ha senso presentare la nuova edizione di un concorso oleario internazionale?
E’ quanto si sono chiesti nel quartier generale del Domina-IOOC, da dove hanno monitorato – giorno dopo giorno – l’andamento altalenante di questa campagna olivicola 2016.
Unanime la risposta, che ha evidenziato come sia estremamente importante presentare l’edizione 2017 del concorso oleario internazionale D-IOOC, a patto che questo riservi gradite sorprese e grandi novità, che vadano incontro sia alle esigenze dei produttori, sia a quelle dei consumatori.

A Roma, nel corso della conferenza stampa di presentazione del concorso oleario internazionale D-IOOC, prima di illustrare il contest 2017 è stato ricordato, con emozione, attraverso le parole di Indra Galbo del Gambero Rosso, il prof. Raul C. Castellani, uno dei più grandi riferimenti mondiali dell'analisi sensoriale e competente organizzatore di molti concorsi oleari e vinicoli, nonché Direttore Tecnico del Domina-IOOC.
Nella foto: Indra Galbo e Nori Ogido - Giudici D-IOOC
A completare il ricco programma dell’evento romano, gli interventi dei partner del contest Domina-IOOC, che attraverso le parole di Franco Postorino - Direttore area organizzativa di Confagricoltura, Pierluigi Silvestri - Presidente Op. Confoliva, Luigi Canino - Presidente UNASCO, hanno evidenziato l’importanza imprescindibile di eventi utili al rilancio del settore oleario e dell’olio di qualità.
E di novità, alla Sala Serpieri, alla presenza di giornalisti, organi di stampa e, soprattutto produttori, ne sono state svelate moltissime e tutte orientate al mercato di qualità dell’EVOO mondiale.
Ce ne parla Stefania Reggio, Direttore Generale del concorso.
“Iscriversi al Domina-IOOC, darà alle società partecipanti l’occasione per promuovere – pur in una annata difficile - le proprie eccellenze olearie e nel contempo offrirà agli appassionati del settore ed a tutti gli ‘Olive Oil Enthusiast’ l’opportunità di vivere da vicino l’ambiente del concorso. Non solo un contest internazionale ma un percorso ricco di momenti formativi e ludici, cene tematiche, degustazioni guidate, un seminario sulla promozione dell’olio di oliva, Cena di Gala, Cerimonia di Premiazione”.
Ecco nel dettaglio come è stato disegnato il D-IOOC 2017.
Web e Social: sul sito Domina-IOOC verranno inserite le schede, con le informazioni tecniche-commerciali, di tutti i produttori che hanno ottenuto premi e medaglie concorso.
Sarà lanciato l’hashtag #D_IOOC, che indirizzerà alle pagine D-IOOC di Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest, dove saranno presenti le schede informative relative ai singoli produttori.
D-IOOC e rEVOOlution: una Applicazione per Smart-Phone (Mobile APP) che ha di fatto creato un luogo virtuale, vivace e attivo, dove produttori e consumatori possano incontrarsi, comunicare, scambiarsi pareri, consigli, suggerimenti e dove sarà possibile acquistare i propri EVOO preferiti. Tutti gli EVOO che hanno partecipato al DIOOC saranno inseriti nella APP e potranno beneficiare della visibilità garantita dal suo network, presente già in 141 paesi nel mondo.
D-IOOC Buyers Guide: gli oli extravergine di oliva che partecipano al contest verranno inseriti in una speciale guida dedicata ai Buyers e che verrà distribuita durante le manifestazioni internazionali.
Seminario “Come affrontare i mercati ed esportare con successo” (6 maggio 2017): in concomitanza con le giornate di assaggio, verrà organizzato al Domina Zagarella Sicily, da Integna e Comark SPA, un incontro formativo con esperti di marketing specializzati nella promozione e nel commercio degli EVOO. Verranno forniti strumenti utili per approfondire le strategie d'esportazione, i processo di internazionalizzazione e migliorare le competenze aziendali nell’ambito delle strategie di marketing.
Stand D-IOOC al TUTTOFOOD 2017 (8/11 Maggio 2017): in occasione di TUTTOFOOD Milano, la fiera internazionale B2B dedicata al food & beverage, verrà presentata e consegnata ai Buyers la DIOOC Buyers Guide.
Nello stand D-IOOC i produttori potranno anche incontrare Importatori e Grossisti italiani ed esteri, Buyer GD/GDO nazionali ed internazionali, Buyer delle piccole e medie catene di distribuzione nazionali ed internazionali, Rappresentanti settore Horeca: buyer delle catene di catering, gestori di ristoranti, alberghi, bar, mense, enoteche, Buyer del travel catering, dei centri di acquisto, dei negozi di specialità nazionali ed internazionali, Gestori di piattaforme di distribuzione nazionali ed internazionali, Enogastronomi nazionali ed internazionali.
D-IOOC Tour (Ottobre 2017): prima tappa in Germania per la presentazione, ai buyers ed al pubblico, dei produttori che hanno partecipato al DIOOC. Distribuzione della DIOOC Buyers Guide.
“Come visto, sono molte le novità che prenderanno vita prima, durante, ma soprattutto dopo il concorso – ci ricorda il Presidente D-IOOC Antonio G. Lauro – programmate all’interno di una edizione fortemente orientata alle opportunità di business per le aziende produttrici.
Vorrei ricordare che, in definitiva, Domina-IOOC è un concorso oleario, nato per valorizzare l’olio extravergine di oliva di eccellenza e che evidenzierà, una volta per tutte, le migliori produzioni olearie mondiali per l’anno 2017. E tutto questo lo faremo nel massimo rigore possibile, mettendo insieme una squadra di alto profilo e scegliendo i migliori giudici assaggiatori del mondo. Il tutto con regole di assoluta trasparenza e ispirate alle norme internazionali”.
E se ancora tutto questo non bastasse a soddisfare le curiosità degli addetti ai lavori, dei produttori, dei buyers e dei consumatori, si rimanda al sito web del concorso (www-d-iooc.com) ed al cronoprogramma del concorso.

Ufficio Stampa D-IOOC